«Perché dobbiamo dirci cristiani» - Italo Vaccarini - Vita e Pensiero - Articolo Studi di Sociologia Vita e Pensiero

«Perché dobbiamo dirci cristiani»

digital «Perché dobbiamo dirci cristiani»
Articolo
rivista STUDI DI SOCIOLOGIA
fascicolo STUDI DI SOCIOLOGIA - 2009 - 3
titolo «Perché dobbiamo dirci cristiani»
Autore
Editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 03-2009
issn 0039-291X (stampa) | 1827-7896 (digitale)
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Term of reference is the thesis of M.Pera in Why we have to profess christians. Christianism contributes decisively to the building of western identity, that means modernity and liberalism. This thesis is elaborated starting from weberian assumptions on Entzauberung and rationalisation as biblical Weltanschauung: a determinant root of western identity. Christian revolution upsets the worldview from the «naturality» of ancient cosmocentrism, particularly of Greeks and Romans, to the «unnaturality» of radical theoanthropocentrism, that is to subjectcentrism, conceived as embryo of modernity. This «unnaturality» of Christianism is present in two features:the axioogical priority of inner life and the «inverse glorifications» in thr Sermon of the mountain. These features are realized in many areas and situations typical of western civilisation, particularly in the Middle Age.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento